stefano1Cos’è la piena presenza?

La piena presenza – piena coscienza (mindfulness in inglese) è uno stato di attenzione all’istante presente, qui e ora. E’ lo stato di apertura a vivere la realtà tale e quale è, libera da giudizi. Questo stato naturale inerente alla natura umana non appartiene ad alcuna tradizione particolare, è una esperienza naturale e universale.

 

Che cos’è?

Mindfulness, piena coscienza-piena presenza

Apertura nell’istante

La mindfulness, “piena coscienza-piena presenza” in francese esprime una qualità di attenzione aperta all’istante presente,libera da giudizi in una esperienza sensoriale globale, piuttosto che intellettuale o mentale.

Una esperienza naturale e universale

La mindfulness, o piena presenza, non è una conoscenza ma una esperienza. E’ uno stato naturale inerente alla natura umana che non appartiene a nessuna
tradizione particolare. La sua esperienza naturale è universale.
La sua scoperta non avviene con l’acquisizione di nuove conoscenze concettuali, ma con un addestramento che la fa scoprire in una esperienza vissuta. Una volta fatta questa esperienza la pratica consiste nella sua integrazione nella vita quotidiana.

Open Mindfulness, piena sensorialità

Entrando in contatto con la nostra esperienza sensoriale, direttamente, senza giudizio, si tratta di sentire piuttosto che pensare. Impariamo ad essere presenti all’esperienza dell’istante, accogliendolo, accettandolo, che sia piacevole, spiacevole o neutro. L’open mindfulness, la presenza aperta è l’esperienza della realtà immediata “tale quale è”.
L’esperienza della piena presenza ha tre dimensioni: la presenza attenta, la
presenza aperta e la presenza empatica.
La pratica della piena presenza è l’incorporazione della mente, nell’esperienza corporale e sensoriale dell’istante.

Origine

L’esperienza della piena presenza è atemporale, risale alle origini dell’umanità. La parola “mindfulness” traduce in inglese diversi termini: il pali sati, il sanscrito smirti, il tibetano drenpa.
La pratica della mindfulness si chiama anche “samatha-vipassana” (sanscrito)meditazione che è il cuore della tradizione del Buddha. Le fondamenta della mindfulness sono descritte in un celebre testo il Sattipatanasutta, (i fondamenti dell’attenzione). L’essenza e lo sviluppo della mindfulness, si trovano in tutti gli insegnamenti del Buddha, convalidati di generazione in generazione per millenni fino ad oggi.

Benefici per la salute

 

La pratica dello stato di piena presenza ha effetti positivi sulla salute che sono stati provati scientificamente. Benefici nel nostro ambiente relazionale e professionale, che conducono a essere pienamente coscienti dell’istante e delle sue sensazioni, pensieri ed emozioni.

Favorisce l’armonizzazione delle funzioni fisiologiche e psicologiche, rinforza il sistema immunitario e cura naturalmente le patologie collegate a differenti tipi di stress, caratteristiche della nostra epoca. Permette così di scoprire uno stato di serenità e benessere propizio alla concentrazione, miglioramento dei disturbi del sonno, dei dolori cronici, degli stati depressivi e delle loro recidive, e un accompagnamento benefico nel trattamento di alcune malattie.

Applicazioni contemporanee

Da qualche anno, l’esperienza cognitiva di questo stato di piena presenza all’istante è stato soggetto di numerose ricerche e esperienze cliniche che ne convalidano i benefici: pubblicazioni scientifiche, numerose e serie lo testimoniano.

Gli studi scientifici sull’esperienza cognitiva della piena presenza e le sue corrispondenze neurobiologiche si sono moltiplicate in questi ultimi dieci anni a un ritmo esponenziale. Le ricerche della comunità scientifica fatte in cooperazione tra scienziati e contemplativi, come nel caso del Mind & Life Institute, hanno portato ad applicazioni benefiche della piena presenza nei campi medici, terapeutici, educativi e aziendali. La mindfulness è ora prescritta dai medici e più largamente in tutti campi : di aiuto, di accompagnamento alla persona, di istruzione di organizzazioni e di impresa. In tale contesto di crescita dell’interesse per la mindfulness, è urgente e fondamentale garantire la qualità e l’autenticità della trasmissione: questo è il progetto di Open Mindfulness Compassion Network.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close